Consiglio Siciliano della Caccia
 

Consiglio Siciliano

L Associazione vicina ai Cacciatori

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

12 LUGLIO 2010 - FINALE DEL CAMPIONATO PER CANI DA FERMA - RISULTATI

La finale Regionale per cani da ferma di Castelvetrano ha laureato un Epagneul Breton e un Setter Inglese Campioni dell'Associazione. Felici i due proprietari Giuseppe Mattaliano con il breton Blek e Carmelo Cannella con il setter Noè. Nel campionato a squadre si affermano le squadre di Caltanissetta, Palermo ed Enna.

Leggi tutti i risultati a singolo e a squadre

7 LUGLIO 2010 - FINALE REGIONALE DEL CAMPIONATO PER CANI DA FERMA DOMENICA 11 LUGLIO

Concluse le fasi provinciali e proclamati i Campioni Provinciali la prossima domenica è la volta della Finale Regionale che laurerà i Campioni Regionali dell'Associazione. Appuntamento alle ore 6 a Castelvetrano Bar Oasi - Svincolo Autostrada Palermo-Mazara. Ci ospiterà l'Azienda Agricola SS. Trinità dell'Ing. Saporito. Lunedì classifica finale e foto.

7 LUGLIO 2010 - RICORSO AL CALENDARIO VENATORIO 2010/2011

Puntuale come sempre è stato depositato ieri da parte di Legambiente un ricorso al TAR di Palermo avverso la "Regolamentazione dell'attività venatoria" (leggi calendario venatorio). Giorno 16 sempre al TAR c'è la discussione sul ricorso dello scorso anno e sul quale sono riposte le nostre speranze per chiarire definitamente alcune questioni, in primis quella della ZPS. Come sempre forniremo appena in possesso tutte le notizie e le iniziative che intraprenderemo nell'interesse della caccia e dei cacciatori. Link al TAR

ricorso1^parte .......................................................................................................ricorso2^parte

comunicato stampa AA.VV

5 LUGLIO 2010 PROVA CLASSICA SU QUAGLIE - CAC

E' Buffon del Limoncello, Bracco Francese di Leonardo Scarpinati che si aggiudica la prima edizione del Trofeo "Quaglia della Trinacria. Nella classifica seguono Inka di Inturrisi e gli epagneul Breton Simba di Nitto e Brio di Magro. A seguire Teo dei Monti Sicani anora di Scarpinati. Successo ieri di partecipanti e pubblico ieri a Juncetto (Catania) in occasione della prima prova classica organizzata in Sicilia dopo tantissimi anni. Un particolare ringraziamento a tutti i conduttori e proprietari dei soggetti presentati (Nitto, La Braca, Rivelli, Mazza, Inturrisi, Scarpinati, Virzì, Giammarinaro, Magro, Siragusa, Bordonaro, Anastasi, Cannella, Veraldi, Donato,  Teresa, D'Alessandris, Giammanco, Urpi) che hanno contribuito a scrivere una pagina storica della Cinofilia Siciliana. Ancora un ringraziamento a Vincenzo Mannino, proprietario dei terreni ed entusiasta sostenitore dell'iniziativa e a Pino Veraldi Presidente del Consiglio Cinofilo Regionale dell'ENCI che ha perorato la prova presso la sede centrale. Leggi le classifiche e vedi foto

Sul sito dell'ENCI pubblicato un articolo sull'evento. www.enci.it

2 LUGLIO 2010 -  SULLA GURS L'INTEGRAZIONE DEL C.V. E UNA RETTIFICA SUL FURETTO

Sulla Gazzetta Ufficiale pubblicata oggi compare l'integrazione del Calendario Venatorio (v. il post del 18 giugno) nonchè una "errata corrige" sull'uso del furetto nel Comune di Cianciana e Licata e nella provincia di Caltanissetta.

Leggi l'integrazione Leggi l'errata corrige

1 LUGLIO 2010 - PARCO DEI MONTI SICANI - IL FRONTE DEL NO

www.parcopolinograzie.it è il sito nato per vigilare sull'istituendo Parco e dire "no". E' la risposta all'Associazione - denominata allo stesso modo - per difendere la popolazione dei Sicani contro quella che appare un'azione di sopruso. E' stata presentata la petizione popolare al Presidente Lombardo dove vengono esposte le ragioni delle genti locali.

18 GIUGNO 2010 - ULTIMORA: MODIFICATO IL C.V. APPENA PUBBLICATO

Puntuale come già anticipato dagli uffici l'Assessorato comunica le variazioni al C.V. 2010-2011. Si tratta, in sostanza, delle modalità di caccia nei Pantani, della sanzione da applicare per l'allenamento dei cani e la specifica che dall'1 al 3 settembre la caccia è consentita solo da appostamento temporaneo. Questo è l'articolato:

ART. 1 – Per l’annata 2010/2011 il prelievo venatorio nei Pantani della Sicilia sud-orientale è vietato  prima del 14 novembre 2010, con l'eccezione della caccia agli ungulati.

ART. 2 – A chiunque eserciti, nel territorio cacciabile, l’allenamento e/o l’addestramento di cani da caccia di qualsiasi razza, in difformità a quanto disposto all’art. 6 dell’Allegato “A” al D.A. n° 493 del 4 Giugno 2010, è applicata la sanzione prevista al comma 9-bis dell’art. 32 della L.R. 33/97 e successive modifiche ed integrazioni.

ART. 3 –  dal 1° al 3 settembre 2010 incluso, il prelievo venatorio a tortora, merlo e colombaccio è consentito unicamente nella forma da appostamento temporaneo. E’ fatto obbligo al cacciatore di raggiungere il sito d’appostamento con il fucile in custodia.

11 GIUGNO 2010 - SULLA G.U.R.S. IL CALENDARIO VENATORIO 2010-2011 

Pubblicato, finalmente, oggi sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 27 alla pagina 32 il Calendario Venatorio per la stagione venatoria 2010-2011. Da oggi decorrono i 60 giorni entro i quali qualche buontempone al solito impugna il calendario venatorio. Per chi fosse interessato può cliccare su questo link http://www.gurs.regione.sicilia.it/Gazzette/g10-27/g10-27.pdf 

  

8 GIUGNO 2010 - CALENDARIO VENATORIO 2010-2011 D.A.  493 DEL 4/06/2010

Abbiamo ricevuto oggi da parte dell'Assessorato il decreto assessoriale e gli allegati A e B del Calendario Venatorio 20100-2011:

Decreto n. 493 del 4 Giugno 2010

Allegato A

Allegato B

Biviere di Gela

 

5 GIUGNO 2010 – CALENDARIO VENATORIO 2010-2011: LE PRIME NOTIZIE

Da notizie informali possiamo già anticiparvi, in attesa della lettura del Calendario Venatorio nella sua totalità, le prime date:

  • 1 settembre apertura  a tortora, merlo e colombaccio
  • 4 settembre apertura caccia al coniglio;
  • dal 19 settembre al 29 novembre: quaglia;
  • dal 19 settembre al 31gennaio 2011 : alzavola, germano reale, beccaccino,folaga, gazza,  pavoncella,tordo bottaccio, gazza, tordo sassello;
  • 1 al 31gennaio 2011: volpe.
  • 1 novembre al  31gennaio 2011: cinghiale
  • 10 ottobre al 21 novembre: lepre
  • 17 ottobre al 30 dicembre: allodola
  • 1 novembre al 15 gennaio 2011: beccaccia;
  • 1 ottobre apertura della caccia nelle  ZPS e nelle rotte di migrazione della provincia di Messina

 

4 GIUGNO 2010 - FIRMATO IL CALENDARIO VENATORIO

Apprendiamo dal sito http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=426219 che l'Assessore Bufardeci ha firmato il Calendario Venatorio. E' la prima volta che accade che le Associazioni Venatorie debbano apprendere dalla stampa la firma di un atto così importante per la categoria. Che questa svolta è foriera di cattive notizie?

 

4 GIUGNO 2010 - CALENDARIO VENATORIO: QUALCOSA SI MUOVE

Ancora nulla di caccia pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale (a parte la costituzione di una azienda agro-venatoria). Sembrerebbe, invece,  che il prossimo Calendario Venatorio alla firma dell'Assessore Bufardeci (oggi?) dovrebbe prevedere:

1 settembre: apertura della caccia per la tortora, il colombaccio e il merlo;

4 settembre: apertura per il coniglio;

1 ottobre: inizio attività venatoria nelle ZPS e rotte di migrazione.

Prevista una sanzione di € 50 per allenamento dei cani. Rimane ancora in sospeso la questione "Pantani" di Pachino

27 MAGGIO 2010 - PUBBLICATE LE GRADUATORIE DEGLI AMMESSI

Pubblicate nella sezione Elenchi Ammessi ATC le graduatorie degli ammessi agli AA.TT.CC. stagione venatoria 2010/2011  e il decreto assessoriale sul numero massimo dei cacciatori non residenti ammissibili in ciascun ATC.

26 MAGGIO 2010 - NASCE SICILIA VENATORIA FEDERALE

 Al fine di rafforzare sinergicamente la voce dei cacciatori siciliani è stata costituita oggi "SICILIA VENATORIA FEDERALE" organizzazione sindacale che raggruppa alcune sigle dell'associazionismo venatorio siciliano, rappresentanti dei produttori diverse associazioni venatorie, gli operatori del settore (cacciatori, allevatori di selvaggina, armieri, conduttori di aziende agro e fauno venatorie, operatori nel commercio di prodotti destinati ai cani e alla selvaggina, organizzazioni per la vigilanza venatoria volontaria o dipendente). E' una prima risposta del nostro mondo al colpevole silenzio e inefficienza della pubblica amministrazione che vede la caccia più come problema che come risorsa.

leggi il comunicato

12 MAGGIO 2010 – CALENDARIO VENATORIO: DOPO LA QUIETE LA TEMPESTA?

Le  rassicurazioni dell’On. Bufardeci sulla firma del Calendario Venatorio 2010/2011 entro tempi ragionevoli e comunque entro la fine di Aprile sono, purtroppo, risultate vane. Ad oggi nessuna notizia trapela neanche informalmente. Ufficialmente la Gazzetta Ufficiale continua le sue pubblicazioni ma del Calendario nessuna traccia. Ci avviciniamo, inesorabilmente, al fatidico 15 giugno  data limite per la pubblicazione del Calendario stesso ma sappiamo tutti che il concetto di “legge” non è, poi, tanto chiaro a molti. Conosciamo tutti gli “sforamenti” delle leggi operati dai ns. amministratori e si rimane impotenti dinanzi alla tracotanza di determinate scelte: ci riferiamo alla dilagante “Parcomania” che sembra inarrestabile nonostante leggi nazionali  e regionali impongano precisi limiti (dal 20 al 30% del territorio), ci riferiamo ai “Criteri minimi” che stabiliscono nel 1° ottobre la caccia nelle ZPS e, invece, in Sicilia tale termine è dilatato al 15 Novembre, ci riferiamo alla caccia alla beccaccia, in tutt’ Italia praticata fino al 31 gennaio e in Sicilia fino a metà gennaio. Potremmo continuare ancora con tanti piccoli grandi  soprusi che i cacciatori siciliani subiscono. Siamo stanchi è ora di passare all’azione anche con manifestazioni clamorose. Dopo la quiete....la tempesta?

10/05/2010 - TASSA SUI FONDI CHIUSI: IMPUGNATA DAL COMMISSARIO DELLO STATO LA NORMA ISTITUTIVA.

L’articolo della Finanziaria 2010 della Sicilia che prevedeva una tassa di € 10,00 per ogni ettaro sui terreni preclusi all’attività venatoria, con l’indicazione “Fondi chiusi” è stata impugnata dal Commissario dello Stato per la Regione Siciliana dr. Michele Lepri Gallerani. Secondo il Commissario dello Stato “L’ articolo 6,…, sembra essere confliggente anche con la “ratio” della legge 157/1992 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”. Detta legge autorizza infatti le Regioni ad istituire soltanto una tassa di concessione (art. 23) per il rilascio dell’abilitazione all’esercizio venatorio i cui proventi devono essere utilizzati per l’erogazione di un contributo in favore dei proprietari e/o conduttori di fondi inclusi nel piano faunistico-venatorio, ai fini della gestione programmata della caccia. Nessun onere ulteriore, oltre alla motivata istanza ai competenti organi amministrativi, è invece posto a carico del proprietario che intende vietare sui propri fondi l’esercizio della attività venatoria. L’istituzione della tassa in questione inoltre verrebbe a costituire anche un ingiustificato gravame al diritto di proprietà ed una disparità di trattamento dei proprietari terrieri dell’isola rispetto a quelli del rimanente territorio nazionale.La particolare autonomia di cui gode la Regione Siciliana ex art. 36 dello Statuto Speciale non può giustificare una deroga a quanto sopra esposto.”

Pagina 36 di 37

You are here